Philips CD960 - ARG-audio sito

Vai ai contenuti

Menu principale:

HI-FI e Vintage > HI-FI
Philips  CD960          revisione-riparazione
Philips CD 960 front
Dati tecnici :

Number of channels:    2
Frequency range:    2-20.000 Hz
Amplitude Linearity:    ± 0.01 dB (20-20.000 Hz)
Phase Linearity:    ± 0.2º (20-20.000 Hz)
Dynamic Range:   96 dB (20-20.000 Hz)
Signal-to-Noise Ratio:   101 dB (20-20.000 Hz)
Channel Separation:   100 dB (20-20.000 Hz)
Total Harmonic Distortion:   0.0015% (20-20.000 Hz)
Wow and Flutter:   quartz crystal precision
D/A Conversion:   quadruple oversampling (176.4 kHz) with digital filter
and a 16-bit D/A converter (TDA1541)
Error Correction System:   Cross Interleaved Reed Solomon Code (CIRC)
Audio Output Level:   2V[sub]rms[/sub]
Headphones load impedance:   8-1000 ohms
Optical Readout System
Laser semi-conductor:   AlGaAs
Wavelength:   780 nm
Signal Format
Sampling Frequency:   44.1 kHz
Quantization:   16 bit linear/channel
Uscita coaxiale:   1 (75Ohm 0,5V p-p)
Uscita analogica:   2x RCA fixed (2V rms / 100Ohm)
uscita ottica:   1

Presa cuffie

Impedenza ingresso:   8...1000Ohm
Output:   0...5V
Output impedance: 2  20Ohm
Output power:   30mW/32Ohm...50mW...600Ohm
Frequency response:   20Hz...20kHz (± 0,1dB)
Dynamic range:   93dB
THD:   0,003% (600Ohm)
IM:    0,003% (600Ohm)
Stereo separation:   90dB


Dati generali :

Material/finish:   metal and polystyrene with decorative trim
Dimensions:   (W x H x D) 420 x 100 x 378 mm
Weight:   10 kg approx.
Power supply
Mains Voltage:   220 – 240 V AC only
Mains Frequencies:   50 and 60 Hz
Power Consumption:   35 W approx.

Disco:

Senso di rotazione ( visto dall’ alto del tracciamento ) :   antiorario
Velocità scansione :   1,2 - 1,4 m/s
Velocità rotazione :   500 – 200 giri/minuto



Certamente questo lettore CD non ha bisogno di presentazioni !!!
Philips in passato ha realizzato oggetti no-compromise , uno di questi è sicuramente il lettore Philips CD960 .
Questo lettore tutt’ora è ritenuto da molti audiofili un pezzo di storia dell’ HI-FI che riesce ancora oggi a stupire per le sue doti di gran classe.
In questo lettore di CD il livello di ingegnerizzazione, la cura costruttiva e dei dettagli unita alla scelta dei materiali impiegati, lo rendevano un progetto molto ben riuscito e fatto per durare nel tempo, capace di  prestazioni elevatissime, quasi inarrivabile per gli altri lettori.
Ciò che contribuì alla buona riuscita del progetto fu anche la stupenda meccanica : la Philips  CDM1 in Die-Cast pressofuso ( oggi tutte in volgarissima plastica ) che poggia su un telaio anch'esso in alluminio pressofuso .
Inoltre c’è da dire che utilizza l’ intramontabile DAC TDA1541  a 16 bit e  4X  oversampling
che è utilizzato molto ancora oggi a riprova della sua stupenda musicalità soprattutto dai giapponesi . Al tempo erano disponibili tre macchine "quasi sorelle", che condividevano gran parte dell'hardware e del software:il Philips CD960, il Marantz CD94 ,ma con due convertitori  TDA1541A S1  in push-pull ed il  Revox B226 ed erano tutte macchine di punta nella loro gamma di prodotti.   Il Philips CD960 utilizza il TDA1541 , ma sulle ultime unità prodotte era facile trovare anche il TDA1541A S1.    Il successore di questa macchina fu il Philips CD880 che utilizzava la migliorata meccanica CDM1 MK2 e il TDA1541AS1….  Ovviamente , come ogni macchina, se pur costruita in modo eccellente, non è esente da difetti o guasti, soprattutto quelli che nascono col passare del tempo, in particolare due ,molto ricorrenti ,che possono dare  problemi di lettura e caricamento disco ( Le cinghie della meccanica ), e  malfunzionamenti del cassettino ( il Flat Cable interrotto) ed in entrambi i casi l’ errore è segnalato sul display .Più uno molto banale , ma omnipresente : la lampadina bruciata che serve per illuminare la linea sopra il tasto Play all’ accensione del lettore.  Ecco come ho risolto io questi piccoli inconvenienti……...

Philips CD 960 comando apertura cassetto
Il primo problema è il Flatcable che collega il pulsante di apertura/chiusura del cassetto alla logica di controllo:   essendo soggetto a continue flessioni causate dall’ apertura e chiusura cassetto  con il tempo tende a tagliarsi   
( freccia )

Per risolvere questo problema ( i centri assistenza contattati mi hanno risposto che il ricambio non esisteva più  e quindi non era possibile ripararlo )  ho preso un flat cable abbastanza flessibile e nel contempo robusto , la scelta è ricaduta su un cavo trasmissione dati da PC il classico che collega Hard-disck alla scheda madre dello spessore di 0,80 mm in luogo dei 0,35 mm del flat originale Philips.


Philips CD 960 pulsante cassetto
Una volta ricavato il flat, tenendo solo 3 poli, ho fatto la misura della lunghezza totale,ho smontato il cassettino e dopo aver dissaldato i vecchi fili,ho saldato i nuovi sulla schedina del pulsante.
Il pulsante sul cassettino "funziona" con 2 soli poli, il terzo è stato messo per irrobustire il flat stesso, quindi uno va messo in comune.
Bisogna piegare bene il cavo come in foto ( freccia ), altrimenti il pulsante potrebbe rimanere incastrato.

Ho smontato la scheda dove c'èra la presa del flat tripolare a scatto , e ho messo un connettore maschio di tipo comune ,bipolare, in modo che risulti molto agevole e veloce un futuro cambio del cavo e del connettore femmina.

Philips CD 960 cinghia clamp
Sostituito il flatcable eseguo alcune  prove di funzionamento :
il cassettino si apre e si chiude senza nessuna incertezza e scorre via come fosse nuovo ,ma mi accorgo che la meccanica ,a cassettino chiuso, non riesce a fare scattare il meccanismo di chiusura clamp, e sul display mi viene segnalato un’ errore e il disco non viene caricato....
Controllo i movimenti e mi accorgo che una cinghia sotto sforzo slitta !!!!
Aiuto la meccanica ad abbassare il clamp e tutto prende a funzionare regolarmente,
Quindi il secondo problema correlato, è l’ usura e la perdita di elasticità delle cinghie del movimento di tutta la meccanica, ma in questo caso, fortunatamente le cinghie , anche se non originali, si riescono ancora a trovare.
Io consiglio  di sostituirle tutte per evitare problemi futuri


Philips CD 960 barra scorrimento cassetto
Inoltre , per fare un lavoro completo, occorre lucidare la barra di scorrimento
Per farlo è semplicissimo: una volta smontata bisogna
Attaccarla a un trapano come se fosse una punta per forare ( meglio sarebbe usare un tornio come ho fatto io), prendere la carta vetrata da almeno 1200, meglio 2000, metteteci sopra dell’ olio e facendo partire il trapano cominciate a far scorrere la carta vetrata lungo tutta la barra di scorrimento…..
Facendo così si leveranno tutti quei piccoli graffi che possono pregiudicare il libero scorrere della meccanica di apertura/chiusura

Philips CD 960 luce
Un’ altro piccolo problema , questa volta di carattere puramente estetico, è la scarsa durata della lampadina che illumina di azzurro la linea sopra il pulsante Play e che segnala l’ accensione e lo spegnimento del lettore.

Molti Philip CD960 “soffrono” di questo male facilmente rimediabile andando a sostituire a lampadina bruciata con un semplice Led azzurro da 5mm molto più duraturo di una comune lampadina ad incandescenza
Nella foto qui  fianco si può vedere la lampadina spogliata dal suo cappuccio azzurro che le conferisce appunto la luminescenza azzurra,  notare la posizione che ha la lampadina….

Philips CD 960 lampadina
Per procedere con la modifica bisogna smontare la PCB , individuare i pin della lampadina e dissaldarla .
Seguendo l’ alimentazione troverete una pista ( è il  positivo ) che dovrà essere interrotta ( freccia ), e tramite le due piazzole gia predisposte, bisogna mettere una resistenza per adattare la tensione ( è  circa 12V ) per il Led, io ho usato una resistenza da 1,5 K ohm
Il Led emette un fascio di luce “puntiforme” ed al contrario di una lampadina non emette lateralmente,ma solo frontalmente,  quindi si è resa necessaria una nuova posizione di installazione per il  Led azzurro.
In pratica bisogna piegare a 90° i pin del Led e posizionarlo all’ interno dal foro , rivolto verso l’ alto.  Bloccate la piastrina di plastica trasparente e poi saldatelo in posizione.  Rimuovete la piastrina riposizionarla sul suo supporto e rimontate il tutto.

Qui sotto , nello Slideshow , potete vedere una galleria di immagini relatove al Philips CD960
Copyright © 2007 - 2017 ARG.audio  All Right reserved, name and brands are of respective owners. On line 20/09/2007
                                                    Argenti  Imp.  Partita iva 07532050965
Torna ai contenuti | Torna al menu