La produzione Leak - ARG-audio sito

Vai ai contenuti

Menu principale:

La storia della...
La Produzione della Leak



Gli Amplificatori della Leak

LEAK Type  15  ( 1946 )
Nel 1946  Wireless World annuncia l'arrivo di un nuovo prodotto :   il Leak "Type 15" un amplificatore che aveva la pretesa di una  sorprendentemente bassa distorsione armonica totale , cioè  solo lo 0,1 % per 15 Watt in uscita con una risposta in frequenza piatta con 0.25dB da 20Hz a 20kHz ...era un Classe A con stadio di uscita a triodo (presumibilmente una coppia di valvole KT-66 )  Il "Type 15" ha preceduto il noto TL/12, ma è stato l'amplificatore che stabilì gli standard di prestazioni adottati dalla Leak per tutti i suoi futuri amplificatori, e ha inoltre avviato il famoso marchio commerciale - il "POINT ONE" gamma di amplificatori a bassa distorsione , che prese il nome proprio da quel .1 di distorsione….Dettagli del circuito del tipo 15 non sono disponibili, ma sarebbe di grande interesse, e dovrebbe essere incluso in questa pagina, se saranno disponibili. L'amplificatore aveva 2xKT66 di valvole d'uscita, tre ottale a base di valvole di segnale (forse triodo Osram singolo L63 è), un ottale a base pentodo per la prima fase, ed un raddrizzatore. Il Tipe 15 ha preceduto l'amplificatore Williamson che è stato capace di prestazioni tecniche molto simili al rispetto al type15, ma ebbe una diffusione maggiore grazie anche ai numerosi kit disponibili. L'amplificatore Williamson, come il Type 15 è un circuito a quattro stadi. 15 Watt, Mono push-Pull  ,distorsione 0,1%

LEAK TL/12 ( 1948  )
il Leak TL/12, è un amplificatore finale di potenza con uscita di 12 Watt con l’ 0,1% di distorsione. - È ritenuto il miglior amplificatore prodotto dalla Leak, tra i migliori amplificatori Britannici è altamente ricercato oggi da appassionati di tutto il mondo, Valutazioni molto alte ... Utilizza le seguenti valvole: EF36/6J7, ECC33/6SN7, 2xKT66 a triodo. 12 Watt per 0,1% di distorsione. GZ32 raddrizzatore.  Nel primo stadio guadagna in tensione tramite un pentodo mentre il secondo stadio  utilizza uno stadio splitter a “coda lunga “.L'amplificatore utilizza una coppia di valvole KT66 nello stadio di uscita collegate in  configurazione a triodo  Per raggiungere la distorsione dello 0,1% l'anello di retroazione principale comprende tutte e tre gli stadi e il trasformatore d'uscita. Il guadagno del loop è di circa 20 dB.  Il TL/12 era molto ben costruito, e caratterizzato da una alimentazione senza condensatori elettrolitici. I condensatori in carta riempiti di olio usato invece erano costose ma hanno una vita molto più lunga. Standard di cablaggio sono stati impeccabili

LEAK TL/10
è stato introdotto come alternativa a basso costo al famoso TL/12, ma ha mantenuto il rating di distorsione del 0,1%. - Questo amplificatore è stato il primo amplificatore della Leak a utilizzare la configurazione dello stadio di uscita in "ultra-lineare" (reso popolare da Hafler e Keroes dagli Stati Uniti nei primi anni 1950, ma precedentemente proposto da Blumlein),  Questo amplificatore è stato anche l'unico circuito ad utilizzare un singolo resistore di catodo comune nello stadio di uscita (tutti gli altri circuiti hanno un resistenze di catodo separato per ogni valvola di uscita, che dovrebbe ridurre il dc-squilibrio nel trasformatore d'uscita). Tuttavia, alcuni TL/10 s 'sono stati emessi con resistenze di catodo separati .
Valvole: EF86, 6SN7, 2xKT61 in ultra-lineare. Leak usò anche la 6AG6G BriMar al posto della KT61 perché è un esatto equivalente . Le 6L6 valvole possono essere usate al posto delle KT61 , ma per poterle utilizzare Leak imponeva delle modifiche al circuito (bias, resistenza di catodo cambiato da 100 Ohm a 300 Ohms/3Watt, eliminare il condensatore di bypass associato , la prima resistenza anodica dello stadio aumentata a 330kOhm, e la resistenza di alimentazione del schermo del primo stadio cambiato da 470kOhm a 1MOhm). 10 Watt di uscita. 5Z4 raddrizzatore. Oro smalto finitura.

LEAK TL/25A
Fisicamente è realizzato sullo stesso telaio del TL/12 , ma il trasformatore di uscita ha dimensioni di gran lunga maggiori  - più simile a un trasformatore da 50 Watt. Un'altra differenza fisica è l'aggiunta di una sesta valvola  posta sul telaio tra le valvole di uscita e il trasformatore di rete. E 'probabile che questi amplificatori siano stati costruiti su ordinazione - Valvole: EF37/6J7, ECC33/6SN7, 2xKT66 , 1 x KT61 configurato come inseguitore catodico per regolare la tensione di alimentazione dello schermo (anche conosciuto come il "Partridge Valve Control"). 25 Watt per 0,1% di distorsione. GZ32 raddrizzatore. Il trasformatore di uscita ha un terzo avvolgimento per fornire un feedback alla fase di ingresso, a differenza di altri circuiti, dove il feedback viene preso dai morsetti dei diffusori.

LEAK TL/12 Plus.
E’ stato introdotto circa nel 1956, questo amplificatore ha sostituito il TL/12. L'amplificatore è molto più piccolo fisicamente rispetto alla TL/12, e utilizza valvole a 9 PIN sia nello stadio di ingresso, pilota e finale...finale configurato in modalità "ultra-lineare" al posto del inefficiente, ma molto lineare  collegamento a triodo della KT-66  del TL/12. Potenza è di 12 Watt, e la distorsione 0,1% . Questa nuova versione cerca di mantiene tutte le caratteristiche del suo predecessore , ma i componenti diversi come valvole , trasformatori portano ad un nuovo progetto, molto più vicino al Leak Stereo 20 . Mantiene solo la potenza del suo predecessore e anche se non ne eguaglia le prestazioni rimane sempre un amplificatore di tutto rispetto , il secondo come importanza e prestazioni ,a pari merito con il Leak Stereo 20 . Valvole: EF86, ECC81, EL84/6BQ5 in ultra-lineare per 12Watts uscita / distorsione 0,1%. 5AR4 raddrizzatore. Oro o grigio scuro metallizzato.

LEAK TL/25 Plus
E' un amplificatore di potenza molto desiderabile. La potenza 25Watt è tale che è utilizzabile con altoparlanti moderni . Il TL/25 Plus utilizza un telaio molto simile come dimensioni  a quello del TL/12 Plus  (solo l'altezza è diversa per il trasformatore di alimentazione più alto sul TL/25 Plus). - In realtà, questo amplificatore è in grado di fornire circa 32 watt, da qui la denominazione "Plus" nel nome di questa serie di amplificatori mono .– Nello stadio di uscita si può utilizzare la KT66, EL34, 5881 , il circuito usa una polarizzazione di catodo "automatica" . Naturalmente le prestazioni soniche variano a seconda dei tipi di valvole.
Valvole: EF86, ECC81, 2 x EL34/6CA7 (o 2 x KT66) in ultra-lineare da 25 Watt di uscita / distorsione 0,1%. 5AR4 raddrizzatore. Oro o grigio scuro metallizzato.

LEAK TL/50 Plus
Anche se la Leak ha prodotto una vasta gamma di amplificatori di potenza, tutti avevano la stessa sensibilità elevata e il TL/50 Plus è non fa eccezione, con solo  125mV in ingresso, si hanno 50 Watt in uscita, con una distorsione dello 0,1% a 45 Watt.  In realtà gli amplificatore “clippa” a poco più di 60 Watt. Il feedback sul TL/50 era leggermente inferiore rispetto ad altri amplificatori : circa 23dB.
Si noti che sia il TL/25 Plus e il TL/50 Inoltre aveva uno scudo termico per proteggere il trasformatore di alimentazione dal calore radiante dalle valvole di uscita (anche se la pubblicità mostra che i modelli earliset fatto sembrava mancare questa funzione). In Plus TL/50, una impedenza di filtro risiede vicino al trasformatore di alimentazione (non visibile a causa dello scudo termico).
Valvole: EF86, ECC81, 2 x KT88 in ultra-lineare per 50 Watt di uscita / distorsione 0,1%. 5AR4 raddrizzatore. Le prime unità erano in color oro, mentre le unità successive furono grigie metallizzato scuro, simile a quella illustrata.

LEAK Stereo 20
Questo amplificatore è fondamentalmente una versione stereo del TL/12 Plus , tuttavia la fase di ingresso differisce in quanto utilizza la metà di un doppio triodo 12AX7 in ciascun canale al posto del pentodo EF86 utilizzato nel  TL/12 Plus. Inoltre utilizza uno stadio pilota composta da una 12AX7 al posto della 12AT7 utilizzata nel di  TL/12 Plus. - Dopo il Leak LT/12 e al pari del LT/12 Plus , il Leak Stereo 20 si conferma come un riferimento . Con ottimi componenti attivi ( valvole Mullard ) e con gli ottimi Trasformatori  , in casa Leak riuscirono a creare un altro capolavoro, ancora oggi molto ricercato ed apprezzato per le sue prestazioni e qualità sonore.  Valvole: 3xECC83, 4 x EL84/6BQ5 per un totale di 12 Watt per canale / 0,1% di distorsione. 5AR4 raddrizzatore.  Fu prodotto in color Oro o grigio scuro metallizzato ed una rarissima versione color bronzo.

LEAK Stereo 50
Valvole: 3xECC83, 4 x EL84/6CA7 in ultra-lineare da 25 Watt per canale di uscita / 0,1% di distorsione. 5AR4 raddrizzatore. L'alimentazione è 390V sulle valvole di uscita, e CRC filtraggio. Prima tappa è un triodo ECC83 condiviso tra i canali. Oro o grigio scuro metallizzato.

LEAK Stereo 60
Valvole: 3xECC83, 4 x EL34/6CA7 in ultra-lineare per 30 Watt di uscita / distorsione 0,1%. 5AR4 raddrizzatore. L'alimentazione è 420 V sulle valvole di uscita, e CLC filtraggio. - Il circuito è lo stesso dello Stereo 50 . Oro o grigio scuro metallizzato.

I Preamplificatori  Leak
LEAK "RC / PA" 1948
Con l’ uscita del Leak TL/12 fu costruito un preamplificatore per essere  associato al finale, questo preamplificatore  si chiamava "RC / PA" (abbreviazione di "Remote Control Pre-Amplifier") . Il preamplificatore ha una singola valvola : pentodo in miniatura (EF40) che guadagna in tensione circa 100 volte, o 40 dB, prima  che venga applicato il feedback .  Quando il feedback è applicato, il guadagno scende da 100 volte a 3 volte, e la distorsione è ridotta a livelli veramente bassissimi. In condizioni normali fornisce circa 160 mV.
Il feedback riduce l'impedenza di ingresso dalla rete al catodo, e l'impedenza di uscita da anodo a catodo, a valori di qualche migliaio di ohm. Queste impedenze d'uscita bassa porta due importanti vantaggi: una straordinaria libertà di pickup hum all'interno della valvola, e una risposta in frequenza estremamente piatta.  Aumento dei bassi si ottiene attraverso la regolazione del feedback totale in modo che l'aumento è asintotico a 6dB ottava per il 3 ottave tra 400Hz (cps) e 50Hz (cps) quando il controllo dei bassi è fissato a +3. Le frequenze alte sono ottente mediante l aumentando del feedback alle alte frequenze, e dalla capacità supplementare nel circuiti di ingresso quando passa alle posizioni -2 e -3. Con questo sistema si riesce a diminuire la distorsione armonica  - Rigorosamente Mono, rarissimo ….

LEAK "RC / PA / U"
Questa pre-amp è stato fornito per l'uso con il TL/12 ed è stato introdotto nel novembre 1950 come revisione e aggiornamento del modello precedente - Nel  "RC / PA / U" (in piedi "U" per la Universal)  c'è un doppio triodo ECC40 . Un feedback shunt è usato sul primo stadio per fornire varie sensibilità e curve di equalizzazione (LP, 78A e 78B sono le curve previste disco. Ingressi Mic e Radio ). Il secondo stadio prevede una regolazioni toni in tre step separatamente per bassi e alti . . Sensibilità 15mV su input del disco. Mono.

LEAK Point One
Questa pre-amplificatore è stato creato per affiancare il Leak TL/10 - Questa pre-amplificatore è dotato del nuovo circuito di tono "Baxandall" feedback di controllo pubblicato nel Wireless World, e ha così un controllo continuo di aumento e diminuzione invece di interruttori a scatti. Il filtraggio variabile della frequenza elevata pendenza non è previsto su questo modello più economico. - Come per tutte i Leak pre-amp, ci sono due stadi di guadagno ciascuno con feedback shunt. La prima fase esegue qualsiasi equalizzazione richiesta, e la seconda fase svolge funzioni di controllo di tono.  - Specifiche tecniche:
Rilasciato per l'utilizzo con l'amplificatore di potenza economica TL/10. L'unità dispone di due valvole EF86. Quattro impostazioni di equalizzazione sono disponibili per disco (AES / RCA-Ortho, Col-LP/FFRR-LP, NARTB / HMV-LP, e BRIT-78), oltre a nastro e ingressi Tuner. Baxandall tono del circuito di controllo utilizzato. Due valvole EF86. Pannello frontale in acciaio rifinito in oro smaltato. Mono.

LEAK Varislope
Nel 1952 Leak ha introdotto il "Vari-Slope" in sostituzione del preamplificatoreC / PA / U . Il Varislope è caratterizzato da un filtro passa—basso con frequenze  variabile e  cut-off piste variabile da circa 5dB a 50dB per ottave. Il circuito era nuovo in quanto è stato realizzato esclusivamente con resistenze e condensatori all'interno di un circuito di feedback negativo. Il nuovo "Vari-Slope" dispone di una raffinatezza che senza dubbio ha rappresentato un modello per il futuro ad alta fedeltà. .La valvola utilizzata è una ECC81/12AT7.
LEAK "Varislope II" ( 1954)
Questa pre-amp ha delle caratteristiche di sensibilità di ingresso maggiori rispetto alla precedente versione, ed ha migliorato l'aspetto. Due valvole EF86  sono utilizzate in circuiti simili al feedback shunt utilizzato nei precedenti pre-amp. Le equalizazioni per le testine sono: BRIT-78, BRIT-LP, COL-LP, RCA-Ortho, AES e NARTB.  Ha Ingressi Tuner, Tape, Mic ed è previsto anche un ingresso ausiliario . Ha controlli di tono Bassi e alti  con la pendenza variabile disponibile per le frequenze acuti . Pannello frontale in acciaio rifinito in oro smaltato. Mono.

LEAK   “Varislope III “  ( 1956 )
Nacque  per essere utilizzato con le nuove amplificazioni TL/12 Plus, TL/25 Plus e TL/50 Plus. . Le valvole sono due pentodi EF86  ed utilizza il noto circuitio shunt . Grazie al circuito shunt Baxandall del feedback (vedi Wireless World, Oct 1952) ora è possibile gestire tramite normali potenziometri la regolazione dei toni Bassi ed Alti, al posto degli interruttori a scatti usati in precedenza. Il circuito di pendenza variabile è stato modificato in modo da aumentare normali alti potrebbero essere selezionate nello stesso tempo che tagliano gli acuti a 9kc / s, 6kc / s e 4kc / s potranno essere selezionati e con qualsiasi pendenza. Prodotto con una livrea marrone e oro con il pannello frontale trasparente "Diakon" di plastica, stile di Richard Lonsdale-Mani Associates. Mono.

LEAK "POINT ONE  Stereo" (circa 1958)
Effettivamente è una versione stereo del Varislope III , ma con il circuito Varislope rimosso. Bassi e alti vengono gestiti dal circuito Baxandall. Sono utilizzate quattro valvole EF86 - due per ogni canale.

LEAK "POINT ONE Plus" (circa 1958)
Pubblicizzato per l'utilizzo con il nuovo amplificatore di potenza "TL/12 Plus" .Rifinito in oro e marrone, con pannello frontale Diakon. Il circuito alti filtro ha una pendenza fissa di roll-off per tre turn-over frequenze. Mono., utilizza due EF86

LEAK "VARISLOPE STERO " (1958 - primi anni del 1960)
E’ effettivamente una versione stereo del  Varislope III. Originariamente distribuito con la stessa livrea dorata e marrone del Varislpope III. In seguito il nome è stato aggiornato a "Varislope 2 Stereo". La finitura è stata rivista nel 1960 in un "argento e grigio" che corrisponda agli amplificatori a transistor della nuova produzione Laek . Il circuito utilizza quattro valvole EF86 condiviso tra i canali, con funzioni simili ai Varislope III. Sensibilità 3.5mV sull'ingresso Pickup.



LEAK Svarislope stereo
E'  una stupenda versione , più rara e pregiata con pannello frontale completamente in alluminio e finitura color oro, manopole in alluminio sempre color oro.
LEAK "Varislope III Mono"
Il Mono Varislope è stato prodotto nel 1960 in una finitura "silver e grigio" che corrispondeva la nuova gamma di amplificatori a transistor distribuito da Leak .Il circuito è simile al III Varislope, ma la scelta di pendenza è limitata a due posizioni - ripide e graduale. (Forse anche emessi in livrea oro e marrone). 3.5mV sensibilità in ingresso Pickup.

LEAK "Varislope 2 Stereo" (inizio / metà del 1960)
Elettricamente simile allo "Varislope Stereo ", ma con solo due posizioni "Slope" .Finito in "argento e grigio" che corrisponda alla nuova serie di amplificatori a transistor Leak. Il circuito utilizza quattro valvole EF86 condiviso tra i canali, con funzioni simili ai Varislope III. Sensibilità 3.5mV sull'ingresso Pickup.

I Tuner Leak
LEAK  Trough-Line MKI  ( 1954 )
Uno dei primi ricevitori di casa Leak espressivamente studiati per un ascolto “superiore” . La sua progettazione risale agli anni 1954 e vi fu una collaborazione con Ted Ashley, Stan Amos, GC Johnson (Amos e Johnson erano ingegneri della BBC ) e il proprietario della Leak di Harold Leak che supervisiono il tutto. Era ad ogni modo un prodotto ingombrante e pesante che trovo poco spazio sul mercato anche per problemi di stabilità..

LEAK "FM Trough-Line" ( 1956 )
Questo fu il “vero” primo  sintonizzatore Trough Line  è stato sviluppato per offrire alta qualità di ricezione FM. Una delle difficoltà di progettazione del circuito della radio era quello di progettare un oscillatore che fosse stabile : l’ oscillatore del modello precedente aveva una deriva che portava a dover ri-sintonizzare la radio, e questo comportava un suono distorto con la ricezione FM.– Con questo modello riuscirono a rimediare al problema offrendo un prodotto in cui la sintonia rimanesse molto stabile. Le valvole utilizzate sono:EM81 (indicatore di sintonia occhio magico) EZ80 (raddrizzatore) EB 91, 2 x EF80 ,3 x ECF80

LEAK "FM Trough-Line" (1958 )
Questa nuova versione leggermente modificata ed affinata è stata pubblicizzata nel Mondo nel lontano  gennaio 1958 e fu voluta da Leak per essere affiancata al "Varislope II" e "Point One" pre-amp (pannello frontale in acciaio rifinita in oro, smalto), anche se è apparso nella pubblicità con l'allora nuovo Varislope III pre-amp. di cui ne ricalca la nuova grafica.


LEAK "Trough-Line II" FM Tuner ( 1960 )
Questo sintolettore è stato il progetto più avanzato di un sintonizzatore FM da parte di Leak . La sua caratteristica principale era la progettazione di un circuito oscillatore molto stabile, impedendo deriva significativa del sintonizzatore (molti tuner con il tempo necessitavano di una ri-sintonizzati perché scaldato andavano avevano una deriva). L'oscillatore del Trough-Line non fa uso di bobine in ferite convenzionale o induttori, ma invece utilizza un “tapped transmission line” -  Il sintonizzatore nasce mono, ma vi e la possibilità di aggiungere un Multiplex nell’ apposita uscita per rendere il segnale stereo. Utilizza le seguenti valvole  2x ECF80/6BL8, ECC84/6CW7, ECC85/6AQ8, EF80/6BX6, EM84/6FG6 indicator, EZ80 rectifier.

LEAK "Trough-Line 3"
Tuner FM  Simile al Trough-Line II, ma con una finitura del frontale in argento e grigio. Lo "Stereo Trough-Line III"  si differenzia dal "Trough-Line II" non solo per la nuova veste grafica, ma anche perché vi è un decoder stereo e qualche valvole utilizzata è differente . La manopola di accensione e volume integrato sparisce e al suo posto viene adottato un comando OFF - MONO - STEREO

I diffusori Leak
Altoparlanti LEAK serie "sandwich" (circa 1960)

La LEAK produsse dal 1950 al 1960 diversi diffusori  con varie tecnologie: vi furono prototipi elettrostatici, prototipi con tecnologia convenzionale , ma nessuno di questi fece prese sul mercato e molti di lro rimasero appunto dei prototipi.
Solo nel 1960 fu sviluppato un particolare procedimento chiamato Sandwich che permise di ottenere degli ottimi altoparlanti . Questo design innovativo fu introdotto dall HJ Leak & Co. nel 1961. da Harold Leak e Don Barlow che aveva escogitato un modo di fare il cono dell'altoparlante da schiuma di polistirene espanso inserito tra due fogli di carta stagnola. Ciò lo rese sia molto leggero che estremamente rigido. Ottennero degli altoparlanti in cui il suono risultava di gran lunga migliore rispetto alle precedenti realizzazioni.  Foto pubblicitarie contemporanee mostrano Harold tranquillamente in piedi sulla cima di uno dei suoi coni Sandwich  per dimostrare la sua eccezionale rigidità .
Il “Sandwich” originale era un grande sistema a due Vie a 15 Ohm  dove venne utilizzando una cono Sandwich da 330 mm (13 "), per la bassa frequenza, con la sospensione in tela piegata e il telaio in alluminio pressofuso. Come era comune a quel tempo l’ unità ad alta frequenza era di 75 mm (3 ") ed era una versione in miniatura del woofer e fu montato direttamente sulla griglia di copertura degli altoparlanti  , il magnete del Tweeter trovava posto in modo perfettamente nella sua cavità retrostante ricavata dal pannello di montaggio del Woofer . Questa casse fu progettata per essere utilizzato con amplificatori a valvole -    Il modello 'Sandwich 200' aveva un driver da 200 mm (8 ")  insieme a due driver 60mm (2.3") elementi Mylar viola cono, uno impiegato come midrange, e l'altro come un tweeter . Questo modello più piccolo è stato un grande successo commerciale per la Leak, ed è stato prodotto per alcuni anni.  Dal momento che gli amplificatori a transitor era diventato più comuni in questo periodo, furono anche proposte con un’ impedenza di 4 ~ 8 Ohm e con tenuta in potenza di 12 watt.
Il woofer cono Sandwich è stato utilizzato anche successivamente nel modello 2060 come unità per le basse frequenze .

Copyright © 2007 - 2017 ARG.audio  All Right reserved, name and brands are of respective owners. On line 20/09/2007
                                                    Argenti  Imp.  Partita iva 07532050965
Torna ai contenuti | Torna al menu