EvolutioN - ARG-audio sito

Vai ai contenuti

Menu principale:

by ARG-audio > Elettronica
Amplificatore EvolutioN


Dati Tecnici :
Guadagno in tensione:  ~31 dB
Impedenza di ingresso:  100Kohm 220pF
Rumore residuo (terminato su 600ohm ):  <-100dB
Potenza al clipping “base” (clipping pre-tarato):  40Wrms/8ohm o 56Wrms/4ohm
Potenza al clipping “full” (doppia potenza):  50Wrms/8ohm o 80Wrms/4ohm
THD 20hz-20Khz 1-40Wrms/8ohm: Sempre Inferiore a -80dB su tutta la banda audio e a tutte le potenze gestibili
THD 20hz-20Khz 2-50Wrms/4ohm: Sempre Inferiore a -80dB su tutta la banda audio e a tutte le potenze gestibili
Fattore di smorzamento (8ohm 20hz-20Khz) versione “base”:  ~180
Fattore di smorzamento (8ohm 20hz-20Khz) versione “full”:  ~350
Questo Amplificatore è un progetto di  Mauro Penasa  ed è l’ Evoluzione ( da qui il nome ) di un altro amplificatore: Il My_Ref ( versione C ) ed entrambi utilizzano l’ ormai straconosciuto amplificatore integrato LM3886, tanto per intenderci quello del Gainclone…
A differenza del progetto originale che prevedeva un contenitore dalla HIFI2000 serie Galaxi, io ho optato per un contenitore dalle forme più classiche e più “bello”  facente parte della serie  “Pesante”
Tutto il perimetro della scheda di potenza è stato isolato tramite paratie di acciaio inox  amagnetico, (da 15/10 tra trasformatore e scheda e da 10/10 le pareti a ridosso dei due dissipatori.)
Così facendo ho cercato di evitare possibili interferenze provenienti dalla rete elettrica che  dalla presa e arriva fino al soft-start, che dal trasformatore di alimentazione.
I cavi utilizzati per la tensione di rete sono siliconici da 2,5 mm.
Per ottenere questa schermatura con la duplice funzione di smaltimento del calore  ho avvitato mediante due viti in acciaio con relative ranelle maggiorate da 15 mm, due "L" in acciaio Inox da 1 millimetro, fissate a loro volta ad un' altra " L " da 1,5 mm  (fatte su misura con piegatrice CNC ) che ha le seguenti misure: 77 H 433 La con base di 130 H e 350 La  ,che provvede anche a isolare il TA oltre che dissipare il calore proveniente dalle due " L " sui dissipatori verso il resto del telaio... come se fosse un Galaxi, ma in acciaio .
Le due pareti attaccate ai dissipatori, non arrivano a poggiare sulla piastra inferiore che in quel punto presenta la griglia per l’ aereazione,ma hanno una distanza di 10mm utile per lasciar libero il passaggio dell aria da sotto la scheda verso l' alto dato che sia sotto che sopra ai dissipatori si trovano le griglie per il raffreddamento del contenitore, il che aiuta a formare il così detto effetto "camino"
Adottando questo sistema ottengo anche una schermatura contro il TA, che nel caso di un contenitore serie Galaxi non si avrebbe.
Il Trasformatore di Alimentazione  toroidale da 400 VA poggia su un disco in gomma dello stesso diametro, che serve per disacoppiarlo dal telaio .
Ho ritenuto utile ( per ovvi motivi ) adottare un circuito di Soft Start.
Gli ingressi RCA sono del tipo dorato e isolato in teflon, mentre le uscite “casse” adottono robustissimi morsetti che accettano sia forcelle che banane.
Il cavo usato  per i collegamenti scheda/uscite casse, sono dei Sommercable in uno stupendo Litz da 2,5 mm, come anche i fili usati per gli ingressi RCA , ma in 22 AWG
Una cura particolare l’ ho riservata alla componentistica:
Tutti i condensatori e tutte le resistenze usate sono stati selezionati  tramite capacimetro e tester per ottenere due canali molto simili tra loro cercando di ottenere quindi due canali con le stesse caratteristiche  e  stesso comportamento. Perottenere questo risultato ho rispettare minuziosamente anche i valori riportati nella lista componenti.
Per i vari condensatori elettrolitici ho usato dei superlativi Panasonic serie FC 105°
Con  bassissima ESR ed ESL  .
Per i condensatori di alimentazione mi sono affidato a degli  Elna  snap-in  s. LPO II
“Elna  For Audio ”   Quelli di ingresso sono dei Philips s. 386  anch'essi selezionati.
Per le resistenze mi sono affidato a delle Vishay metalliche selezionate ad una ad una , tranne per quelle in “uscita” che sono delle Sfernice
la macchina è stata testata per controllare se c’erano dei surriscaldamenti durante l’ uso, quindi ho preso una sonda temperatura ed e è stata messa fra le due alette dei dissipatori, la prima subito dopo l' integrato.appoggiata in basso , contenitore chiuso, casse 6 ohm nominali e volume al 60 %.
la misurazione e stata effettuata su entrambi i dissipatori.
La temperatura misurata nel punto descritto ( dovrebbe essere il più caldo ) è arrivata al massimo a 48,5 °, cioè ci si poteva tenere su la mano tranquillamente.
Dopo vari contatti sia con il progettista che con altri appassionati autocostruttori e sopratutto dopo varie mie prove, sono giunto alla conclusione che L’ Evolution per esprimersi al massimo va abbinato ad un Preamplificatore passivo ( magari a scatti ) necessariamente da 10K…… Io ho optato per uno stupendo  Black Beauty dalla Alps, da qui è nato il mio Evopre

Copyright © 2007 - 2017 ARG.audio  All Right reserved, name and brands are of respective owners. On line 20/09/2007
                                                    Argenti  Imp.  Partita iva 07532050965
Torna ai contenuti | Torna al menu