Thorens TD125 2 - ARG-audio sito

Vai ai contenuti

Menu principale:

HI-FI e Vintage > HI-FI
Thorens TD125          riparazione-revisione
Thorens TD 125 elettronica originale
In questo articolo vediamo un altro Thorens TD125 con svariati problemi .
Il motore di questo giradischi girava a fatica , vibrava e a volte invertiva il senso di rotazione ....in pratica faceva tutto, ma non quello per cui serviva.
L' elettronica era la responsabile anche perchè il motore del TD125 è un componente robusto e duraturo che molto difficilmente ha guasti di per se, difatti questa elettronica era gia stata "sapientemente" rivista .

I condensatori elettrolitici di alimentazione erano stati sostituiti con altri , uno con un vecchio ITT , l' altro con un BC da 680 uF  che doveva essere invece da 1000 uF.
Con  Il condensatore ITT hanno litigato con le saldature sulle piste, mentre sul BC si sono fatti furbi e hanno raggirato l' ostacolo ( foto a fianco )
Thorens TD 125 guasto elettronica
I problemi sono proseguiti anche per quello che riguarda la lampada che è parte del circuito :  ricordo deve essere tassativamente da 6V 20 mA  ,ma in questo caso era " casual "  ovvero da 12V e XXmA .
Sostituita la lampada con un componente dalle caratteristiche prescritte , ho scoperto anche un TR 2N2218A fuori specifiche , difettoso che andava sostituito .
I Potenziometri/Trimmer erano  originali e avrei potuto recuperarli tramite un bel lavaggio ad ultrasuoni ( meccanicamente erano perfetti, solo un po sporchi ) , ma questa volta ho scelto di sostituirli con componenti nuovi ( i valori da utilizzare sono : 500 ohm x 6 ,  50 Kohm x 1 ,  25 kohm x 2   ) .
Anche i restanti condensatori erano stanchi e sarebbe stato meglio sostituirli .
Prima di procedere ( giusto per fare un confronto "prima e dopo " ) ho voluto vedere al oscilloscopio la forma d' onda che mi ritrovavo sul motore ( su una fase ).
Come vedete la forma d' onda era totalmente distorta e non andava affatto bene
Thorens TD 125 elettronica revisionata


La procedura ha portato all' eliminazione di tutto quello che era fuori tolleranza, vecchio e malamente riposto sul pcb.
Per sicurezza ho sostituito tutti e 4 i TR presenti ( 2 x 2N2904 , 2 x 2N2218A ) e anche i due operazionali ... in pratica ho ricostruito per intero l' elettronica di questo Thorens , assicurandomi anche di andare a pulire bene i contatti dello slider del cambio valocità .
Thorens TD 125 revisione completa
A questo punto rimaneva solo da verificare il funzionamento e ricalibrare accuratamente tutti i trimmer secondo specifiche.
L' operazione semplice di per se ha comunque richiesto un po di tempo e vari aggiustamenti dal momento che tutti i componenti , compresi i trimmer stessi, erano nuovi .

La foto qui a finco  riprende sempre una fase del motore ( l' altra e comunque uguale ) , ma in questo caso restituisce una forma d'onda come deve essere : una bella sinuosidale !
Sme 3009 riparazione
Terminata la parte sul elettronica sono passato alla revisione del braccio che presentava vari problemi anch' esso .
Il contrappeso era montato male e la staffa a "L" era montata al contrario !!  il filetto del grano che blocca la staffa a "L" era rovinato ( "spanato" ) come anche la sede della brugola del grano .
Con tanta pazienza è grazie all' esperienza, sono riuscito a togliere il grano.... successivamente ho rifatto il filetto in passo metrico leggermente più grande rispetto al' originale ( per forza di cose...) , così facendo ho recuperato il pezzo che altrimenti sarebbe stato da sostituire.
Discorso diverso per il supporto che blocca l' altezza del braccio: in questo caso chi ha messo mano precedentemente non si è fermato solo alla brugola della staffa a "L", ma tanto che c'era ha rovinato anche questa .
Potete osserva la " nuova brugola " a passo metrico cacciata dentro a forza !  I risultati si vedono, il materiale deformandosi non ha retto lo stress meccanico e sul collare del supporto si è formata una crepa !
In questo caso ho dovuto sostituire il pezzo perchè non più recuperabile  anche perchè i due filetti delle viti delle supporto contatti inferiore avevano subito la stessa sorte.
sme 3009 contatti rca
I contatti RCA erano direttamente sistemati ( in malomodo ) sulle colonnette del supporto contatti originale ( questa è una modifica ) .
I problemi erano sia le colonnette che ballavano sui filetti rovinati , sia le connessioni dei fili del braccio saldate e realizzate dalla " banda della lancia termica "  , inoltre vi erano montati degli RCA adattatori a 90° e poi direttamente un cavo RCA : troppe giunzioni inutili .
Le colonnette sono state sostituite e ho realizzato un nuovo sistema di collegamento fili braccio .
In questo caso i fili del braccio vengono saldati sul nuovo supporto insieme ai nuovi cavi che faranno le uscite RCA predisposte sul contenitore tramite una piastra realizzato appositamente .
Rifatte anche tutte le connessioni di massa che erano lasciate al tempo che trovavano.
supporto RCA sme 3009
Le nuove connessioni RCA sono state poste direttamente sul contenitore e non più con i cavi che uscivano dal basso.
La piastra è stata realizzata con acciaio Inox Aisi 304  in 10/10 su cui ho montato due RCA dorati .
Per la connessione della massa ho messo un inserto filettato dove nel collare di chiusura ( dietro la piastrina ) è stato messo un collegamento su cui è stato saldato il cavo massa .
Le viti per il fissaggio piastrina e massa sono in acciaio Inox .
Nella galleria immagini potete ossevare la piastrina contatti RCA montata sul nuovo contenitore realizzato in un bellissimo rovere .
La finitura che ho scelto è satinato trasparente.
Per realizzare la finitura ho preparato il legno finemente per renderlo liscio al tatto , successivamente è stato pulito con aria compressa in modo accurato: non devono rimanere tracce della levigatura, la polvere è dannosa per il risultato finale.
A pulizia ultimata , al fine di rendere migliore l' assorbimento della vernice impregnante, ho passato un panno imbevuto di acqua .
Utilizzando questo metodo i pori del legno si aprono e l' impregnante ha un' assorbimento maggiore e più uniforme : la qualità della finitura aumenta .
L' impregnante a cera scelto è a base acqua, satinato colore naturale .

piedini giradischi
A questo punto mancavano solo le rifiniture  ...
Incredibilmente questo giradischi non aveva piedini e poggiava direttamente sulla base , ma sotto uscivano i cavi !!  ne risultava che il giradischi poggiava sul piano a muzzo ed era tutt' altro che in bolla e stabile ...
Ho provveduto a realizzare 4 nuovi piedini in alluminio alti 20 mm e larghi 40mm.
Risolto questo "piccolo" problema sono passato al piatto che in origine ha una finitura "non finitura"  , andando a lucidare il bordo dello stesso .
Il risultato si può osservare qui sopra nel confronto "prima-dopo" .

Terminati tutti gli interventi correttivi e migliorativi ho regolato il braccio che neanche a forlo apposta era montato male e non aveva nessun parametro messo come dovrebbe.
Era montato con un overhang totalmente sballato, difatti era negativo !! mai visto !! :  in questo braccio va messo a 14,4 mm decimo più decimo meno.
Il peso di lettura per una Denon DL103 è stato impostato a 2,65 Gr  , sistemata anche la perpendicolarità-altezza braccio e la perpendicolarità dell' orizzonte della testina che in origine risultava inclinata anche perchè mancava la vite che blocca lo shell .
I punti nulli erano fuori in modo tale che non so come potesse suonare prima con tutto l' insieme di errori riscontrati : non c'era un solo parametro corretto...
Tarati nuovamente i punti nulli  e ricontrollato a ritroso tutte le regolazioni fatte , ho potuto finalmente ascoltare questo giradischi rinato .
Sotto  il risultato finale ...
Copyright © 2007 - 2017 ARG.audio  All Right reserved, name and brands are of respective owners. On line 20/09/2007
                                                    Argenti  Imp.  Partita iva 07532050965
Torna ai contenuti | Torna al menu