Tavolino porta elettroniche - ARG-audio sito

Vai ai contenuti

Menu principale:

by ARG-audio > Meccanica
Tavolino porta Elettroniche



Il tavolino porta elettroniche tavolino nasce dall’ esigenza di avere un supporto per 6 elettroniche.
Solitamente si trovano tavolini a 3 , 4 , 5 , ripiani  ma a  6 è un ‘ impresa , e se si trovasse bisognerebbe tener conto del prezzo non propriamente economico e sopratutto non sarebbe " su misura "….
Ho scartatto i vari tavolini modello “ikea” con i 4 tubi cromati e i ripiani in tamburato , o i vari  “flexi” perché non presentano una solidità strutturale adeguata al peso complessivo delle elettroniche: il solo amplificatore di 300B pesa 30 Kg.
I vari sistemi " flexi"  rimangono interessanti sopratutto per sorgenti o amplificatori a stato solido non impegnativi.
Fatte queste premesse sono partito con questa realizzazione…
Il primo passo è stato quello di abbozzare un progetto e di studiarne  ogni possibile problematica   derivante da ogni scelta realizzativa e di necessità.
Deciso il progetto ho  calcolato lo spazio necessario in altezza per ogni elettronica considerando anche una tolleranza per futuri cambiamenti .
Lo spessore del tubolare in acciaio usato  in questo caso è di 25 X 2 mm di spessore per un totale di  1050 mm da piano a piano. Per la larghezza invece ho scelto una misura quasi standard  570 mm.

In questa immagine si possono vedere tutti i tubolari  delle cornici tagliati a 45° con una troncatrice  ( a mano sarebbe stato impossibile fare dei tagli precisi , ma sopratutto sarebbe stato improponibile...), pronti per essere saldati a Tig con riporto di materiale tramite bacchette da 2mm
Sotto invece  una delle 4 gambe delle colonne, potete vedere la bussola in acciaio, che andrò a saldare, con un foro filettato M8 per poter avvitare delle punte coniche realizzate partendo da dei bulloni 912 M8 12R ( bullone a brugola con filetto da 8 mm e un grado di resistenza elevatissimo ) su cui poggeranno a delle sottopunte realizzate in sempre acciaio
Le colonne e i ripiani sono finiti e una volta puliti dalla saldatura sono pronti per essere assemblati……
Tutte le saldature per fissare le conici alle colonne sono state fatte sotto a ogni  piano per essere invisibili e per offrire il massimo della tenuta.
Una volta messa la cornice inferiore e superiore ho provveduto a mettere il tutto in squadra ,e fissando con delle cagnette le ho saldate in modo da avere una partenza e una fine utile per poter mettere i ripiani in mezzo ad essi  . La saldatura in questo caso e stata fatta ad Elettrodo.





Il Tavolino è terminato, tutti i piani sono saldati e perfettamente allineati in squadra, quindi perfettamente in bolla !!!

Per smorzare eventuali risonanze in ogni tubolare delle cornici e delle gambe è stata messa della schiuma poliuretanica ( tipo quella da edilizia ) che va preparata e si presenta liquida: non è quella nelle bombolette, questa rimane molto più compatta e meno " spugnosa "  ... è comunque e meno efficace della sabbia... ( in questo ambito ) ma ha il pregio di essere estremamente leggera e versatile nell’ utilizzo.
Vi consiglio di fare delle prove con piccolissime quantità perchè se non l' avete mai usata e non ne conoscete il comportamento , rischiate di fare danni : quando va in espansione non aspetta nessuno, diventa ignorante ....





Per terminare l’ opera ho provveduto a far verniciate il telaio con una vernice a polvere antigraffio in color grafite.
I ripiani, che poggiano su un supporto in gomma fissata su 4 fazzoletti di acciaio da 40 X 40 mm saldati negli angoli delle cornici, sono stati fatti fare da un Ebanista molto valente
Sono realizzati in un sandwic di legno listellare ed MDF con un’ impialliciatura in ciliegio americano lucidato a mano per uno spessore totale di 20 MM.

Il tavolino ,compreso punte e sottopunte misura : 1120X570X440 mm

Copyright © 2007 - 2017 ARG.audio  All Right reserved, name and brands are of respective owners. On line 20/09/2007
                                                    Argenti  Imp.  Partita iva 07532050965
Torna ai contenuti | Torna al menu