Pirografo - ARG-audio sito

Vai ai contenuti

Menu principale:

by ARG-audio
Pirografo  55 Watt   by ARG-audio




Perchè no ??... E' la risposta data alla mia piccola artista alla sua richiesta di un pirografo :  voleva provare anche questa tecnica  ...
Purtroppo cercando un pirografo che non fosse cinese ( volevo un oggetto più che sicuro e certificato ) , mi sono accorto che i "veri" pirografi professionali da circa 50-60 Watt  costano davvero uno sproposito per cio che propongono : un pirografo non è altro che un trasformatore e un regolatore di tensione , tutti componenti che ho in magazzino e che conosco meglio delle mie tasche !!
Oramai era promesso , non restava altro da fare che realizzarlo


Recuperato un trasformatore adatto, in questo caso un toroidale, ho provveduto a svolgere tutti i secondari per arrivare al primario , unico avvolgimento che mi sarebbe servito.
Successivamente ho provveduto ad avvolgere il più stretto possibile un nuovo secondario, realizzato con un cavo solid core da circa 3 mm di diametro .
Si raccomanda di realizzare il nuovo secondario lungo tutta la circonferenza del primario e non di concentrarlo in un solo punto  ( questo per chi volesse cimentarsi nella costruzione ) .  La tensione ottenuta con il nuovo secondario e di 2,2 V e circa 25 A ( sono qualcosina in più ) , tensione più che adeguata allo scopo .
La fase successiva ha visto la progettazione di un contenitore per poter alloggiare e resinare il nuovo trasformatore . Il contenitore è stato realizzato con stampante 3D
Realizzato il trasformatore e bastato prendere un contenitore in acciaio/alluminio e mettere tutto insieme....
Come regolatore di tensione messo a monte del TA ho optato per un PCB gia pronto capace di operare per un max di 2500 Watt ( tutto grasso che cola ) .  Con questo regolatore di tensione che agisce sulla tensione che vede il primario del TA  posso variare la potenza da inviare alla penna e alla relativa punta in uso .
Pulsante di accensione, presa VDE e portafusibile , boccole banana da 30 A e il gioco è fatto ....
Per realizzare la penna ho dovuto trovare un materiale adatto alle alte temperature, sicuramente non il Teflon che regge al max 250° circa in sicurezza 300° il limite , ma a queste temperature è gia degradato.
Il materiale scelto è il PEEK  un polimero termoplastico organico incolore della famiglia dei poliarileterchetoni e la variante scelta per questo utilizzo ha un limite max di temperatura di ben 400° .
Sicuramente "forse" sarebbe bastato il Teflon, ma a me piace surdimensionare ogni particolare possibile quando realizzo un progetto ... questo mi assicura un prodotto più duraturo ed efficacie con una qualità ad altissimo standard.
La lavorazione è stata fatta al tornio come anche i due perni di collegamento cavi-punta , in questo caso ho usato l ottone .

Rimaneva quindi solo il manico della penna ... e presto fatto !!  
Trattandosi di un manico ho usato appunto un manico... per lima : sono realizzati con un legno stagionato molto resistente e duro ed è bastato lavorarlo un po con il tornio per ottenere cio che serviva .
Come finitura ho scelto di verniciare con vernice poliuretanica trasparente bicomponente .
A detta di mia figlia ( contentissima ) usarlo è molto comodo e pratico anche per via del cavo di collegamente usato ( da 4mm ) molto flessibile  e durante l' utilizzo il manico della penna non scalda per nulla e la potenza si riesce a regolare finemente su qualsiasi punta per ottenere gli effetti desiderati .
Anche la serigrafia del frontale è pregevole nonostante sia minimale e nel complesso tutto il sistema risulta di gran lunga migliore rispetto ad un prodotto "professionale" con contenitore in plastica e manico anch'esso in plastica ricoperto dal sughero... ( per come la vedo io ...)






Copyright © 2007 - 2017 ARG.audio  All Right reserved, name and brands are of respective owners. On line 20/09/2007
                                                    Argenti  Imp.  Partita iva 07532050965
Torna ai contenuti | Torna al menu