Lesa Zodyna ZD1 - ARG-audio sito

Vai ai contenuti

Menu principale:

HI-FI e Vintage > Vintage
Lesa  Zodyna  ZD1          restauro
Lesa zodyna zd1
Dati Tecnici :

Paese: Italia
Produttore: LESA Milano
Anno: 1960 circa
Valvole 1: EL84 , 1 Stadi BF
Tensioni (CA) :  100; 130; 140; 170; 220; 240 Volt
Altoparlante :  ellittico magnete permanente e bobina mobile
Potenza d'uscita : 2 Watt circa
Dimensioni (LxAxP) 280 x 175 x 380 mm
formato disco :  16, 33, 45, 78 giri.



La Fonovaligia Lesa Zodyna ZD1 ,introdotta nel 1960 circa, era tra i modelli  economici che facevano parte del catalogo Lesa, ma nonostante tutto se ne può apprezzare la giusta scelta dei materiali che ci ha permesso, dopo ben  56 ( in questo caso essendo del 1961 ) di apprezzarne ancora il suo suono e la sua estetica ancora originale.
Questa, come tante altre, aveva la possibilità di ascoltare anche i vinili a 78 giri, con il classico sistema di ruotare la testina.
Oltre ai 78 giri, riproduceva tutti i vinili a microsolco come i 16, 33 ,45 giri.
Assolutamente mono, la sezione di amplificazione era affidata unicamente ad una classica EL84, generalmente Philips.
Questa fonovaligia si presentava assolutamente sporca e con qualche piccolezza da sistemare, come la luce accensione bruciata, il condensatore di catodo in perdita, viti mancanti, quindi assolutamente riparabile senza troppe spese .
Come prima cosa ho provveduto a smontarla tutta, e a controllare la parte elettrica che si è dimostrata ancora funzionante a parte il condensatore catodico che è stato sostituito, e della lampadina spia accensione che era bruiciata.
Volendo lasciare l’ originalità dell’ apparecchio, ho provveduto a ripristinare la lampada con lo stesso sistema della vecchia, andando a saldare i fili direttamente sulla lampadina.
La EL84 Philips originale è stata testata ed è risultata all’ 80 % efficente, quindi quasi nuova.
La parte meccanica necessitava solo di una piccola ripulita e relativo ingrassaggio delle parti in movimento, e di un controllo ai serraggi dei vari supporti, oltre ad una ritaratura delle molle supporto piatto.  L’ altoparlante aveva perso il suo originale colore del cono e se anche questo non ne pregiudicasse il funzionamento, ho provveduto a ravvivare il colore perso con gli anni tramite un colore nero “particolare” dato con un batuffolo in fibra, molto dolcemente .  Dopo aver provveduto a questi piccoli interventi di normale manutenzione, se volgiamo...dopo tutti questi anni... l’ho richiusa, e tramite una bella pulitina data precedentemente al case, ho terminato il lavoro.
Ora funziona molto bene come se fosse appena uscita dalla Lesa, complice anche un’ estetica veramente da apparecchio nuovo….

Copyright © 2007 - 2017 ARG.audio  All Right reserved, name and brands are of respective owners. On line 20/09/2007
                                                    Argenti  Imp.  Partita iva 07532050965
Torna ai contenuti | Torna al menu